Archivi per la categoria ‘Senza categoria’

CEREALI e CARBOIDRATI

Quando si dice che la Dieta Mediterranea è basata sui cereali ci si riferisce a GRANO, AVENA, MAIS, RISO, ORZO,…in tutte le loro forme.

Lo dico perchè tante persone si abbuffano senza problemi di fiocchi di cereali o di grano saraceno o di kamut (che è frumento…) ma non toccano e aborrono il pane e la pasta affermando, sicure della loro “scienza”, che questi ultimi contengono troppi carboidrati.

Una volta per tutte: i cereali contengono principalmente carboidrati e questi devono, in un’alimentazione corretta, rappresentare il 55-60% delle calorie giornaliere.

Che poi questi cereali siano in fiocchi o in farine non cambia niente.

Basta con questa stupida paura dei carbodrati che deriva da stupide e dannose mode di diete proteiche!

 

CORSO DI PREPARAZIONE ALLA NASCITA

Da quest’anno inizierò una collaborazione con un’ostetrica, Linda Suppini e una psicologa, Giuditta Gattulli, nell’ambito di corsi di preparazione alla nascita che hanno l’obiettivo di fornire alle future mamme informazioni e consigli riguardanti la gravidanza, l’allattamento e il puerperio.

Le tre figure professionali coinvolte nel progetto permetteranno alle donne di chiarire i più diversi dubbi che in queste fasi possono presentarsi: aspetti prettamente ostetrici, ma anche legati all’alimentazione e alla sfera emozionale.

I corsi prevedono incontri teorici e pratici come esercizi di rilassamento e di ginnastica pre-parto. Nell’ambito degli interventi sull’alimentazione, oltre agli argomenti teorici, sarà anche possibile simulare una spesa guidata al supermercato per imparare a leggere le etichette, scegliere gli alimenti più adatti per un’alimentazione sana e corretta.

 

CORSO DI PREPARAZIONE ALLA NASCITA

Il corso prevede:

-INCONTRI SETTIMANALI CON L’OSTETRICA

Il perineo in gravidanza, le posizioni libere in travaglio e il dolore del parto,l’allattamento, tecniche di rilassamento

-INCONTRI MENSILI CON LA PSICOLOGA

I cambiamenti fisici, emotivi e relazionali in gravidanza, la genitorialità, le problematiche del post-partuum

-INCONTRI MENSILI CON LA DIETISTA

Alimentazione in gravidanza e in allattamento, lo svezzamento, perdere peso dopo il parto

 

Ogni incontro ha la durata di 2 ore e il costo mensile del corso (6 incontri) è di 100 €

 

SEDI DEL CORSO

-Lastra a Signa via Puccini, 27 c/o RSA Villa Michelangelo

-Tavarnelle V.P. via Roma, 390 c/o Fisiolab

 

Per informazioni e prenotazioni:

-Ostetrica Linda Suppini cell.3386554778 – www.lindasuppini.com

-Psicologa Giuditta Gattulli cell.3397056350

-Dietista Laura Taddei cell.3333029818

N.B. Ognuno dei professionisti può essere contattato anche per consulenze individuali, non legate al corso suddetto

“CIOCOFARRO” snack al cioccolato

Acquistate del farro (o riso) soffiato integrale. Mettetene un po’ dentro ad alcuni stampini di stagnola tanto da ricoprirne il fondo.

Fondete a bagnomaria del cioccolato e quando è ancora caldo distribuitene un po’ dentro ad ogni stampino usando un cucchiaio e cospargendo il cioccolato a filini in modo da inglobare e legare insieme i chicchi di farro.

Lasciate raffreddare il cioccolato e quando è duro, tirate fuori dagli stampini i vostri ‘ciocofarri’.

Avrete dei gustosi snack al cioccolato con ridotto contenuto calorico: le calorie del farro soffiato sono irrisorie data la quantità usata e di cioccolato ne basta veramente poco, 10-15 gr. al massimo.

Totale calorie 80-100 per ogni snack!

Se volete potete farli anche con lo zucchero caramellato.

 

Riso freddo con gamberi e asparagi

Bollire il riso ( part-boiled o integrale o Basmati) e raffreddarlo. Bollire gli asparagi e frullarli lasciando da parte le punte intere.

Unire al riso i gamberetti bolliti e sgusciati, la purea di asparag,i un po’ di scorza di limone grattata. Decorate con le punte degli asparagi.

Fate un’emulsione sbattendo in un recipiente un cucchiaio di olio per persona con succo di limone, sale e pepe.

Versate la vinagrette sul riso e servite freddo.

 

PILLOLE

 

E’inutile e spesso rischioso assemblare varie e confuse informazioni riguardanti la nutrizione e il valore nutritivo dei cibi e autoprescriversi la dieta. Si sentono dire cose a dir poco fantasiose…

 

Masticare dà senso di sazietà: sono preferibili, quindi, i cibi solidi a quelli che non richiedono masticazione. Meglio un pacchetto di crackers che uno yogurt per spuntino

 

Per sentirsi sazi servono almeno 20 min. dall’inizio del pasto. Quindi, prendetela con calma, masticare bene e a lungo.

 

Per migliorare la funzionalità intestinale è sì utile mangiare cibi ricchi di fibra ma è indispensabile bere molta acqua perchè la fibra si rigonfi e svolga la giusta azione sulla parete dell’intestino.

 

Mangiare, prima di far colazione, un kiwi seguito da una bel bicchiere di acqua tiepida o da una tisana, aiuta la funzionalità intestinale.

 

Se una dieta è povera di proteine si perderà peso ma non grasso. Bando, quindi, alle diete-del-minestrone o vegetariane fai-da-te! Una dieta vegetariana deve essere ben calcolata affinchè fornisca il giusto apporto proteico da fonti vegetali.

 

Non si può proseguire una dieta dimagrante per sempre! Una volta raggiunto il peso desiderato l’alimentazione va integrata per bloccare il peso ma non far abbassare il metabolismo.

 

Il famoso “gonfiore”dopo i pasti è provocato principalmente da una dieta troppo ricca di grassi, che rallentano lo svuotamento dello stomaco, e non dai carboidrati come tutti credono.

 

Mai saltare uno dei pasti previsti dalla dieta! Non serve a dimagrire prima ma solo a rompere l’ equilibrio di principi nutritivi e ad arrivare con troppa fame al pasto successivo.

 

Prima o dopo un pasto molto ricco (es. Natale,..) si è tentati dal digiunare. E’ preferibile ridurre un po’, alleggerire, ma non saltare il pasto. Digiunare, infatti, crea l’alibi per mangiare di più in seguito oltre, ovviamente ad aumentare la fame e a rendere difficile l’autocontrollo.